Loading website
 0 %
3200
K
84
Ra
1950
lm
1100
Pdms
5000
K
6.500
K
Industriale e tecnico Brillante e stimolante Luminoso e freddo Blu e verde pronunciati
Chiaro e tridimensionale Oggettivo e differenziato Pulito e trasparente Largo spettro di colori
Familiare e fidatot Attraente e luminoso Naturale e autentico Rosso e arancione pronunciati

Informazioni

Nell’applicazione presentazioni e vendite il colore della luce svolge un ruolo importante per l’illuminazione. Il colore della luce e la resa del colore sono decisivi per la qualità percepita dei prodotti e dei materiali. Dato che i negozi però spesso cambiano l’assortimento dei prodotti è consigliabile avere un’illuminazione che possa adeguarsi alla temperatura del colore.

Solo quando illuminati con un colore della luce adatto i materiali vengono messi in risalto particolarmente bene. Mentre le stoffe contenenti tonalità di rosso e giallo vengono accentuate meglio con un colore della luce bianco caldo, le stoffe jeans e le tonalità blu e verde vengono messe scenografate più efficacemente con una luce bianca fredda come la luce diurna. I materiali naturali, come il cuoio, sono più autentici se illuminati con una luce bianca e calda. Lo stesso vale per le borsette moderne in nylon o alluminio che vanno illuminate con una luce di colore bianco freddo.

EQUIVALENTE DI ATTENZIONE

Lo studio di ricerca applicativa condotto recentemente dalla Zumtobel è dedicato al tema «Attenzione, attrattività e percezione tramite l’illuminazione nell’area di vendita». Insieme con il Prof. Jan Ejhed, direttore del laboratorio illuminotecnico del Royal Institute of Technology (KTH) di Stoccolma, e con il Dottor Roland Greule dell’Accademia delle Scienze Applicate di Amburgo (HAW) la Zumtobel ha condotto uno studio consistente in due parti.

La ricerca ha avuto come obiettivo quello di appurare quali sono i fattori più decisivi nell’illuminazione per negozi al fine di vendere più merci, far confluire più clienti nel negozio e farvi rimanere i clienti più a lungo.

La prima parte dello studio è partita dalla domanda: «In che misura influenza l’illuminazione la percezione soggettiva dei clienti?». Per scoprire qual’è la situazione di luce che le persone desiderano trovare nei negozi e nelle aree di vendita si è chiesto pertanto a 97 soggetti di fare un confronto diretto fra tre soluzioni illuminotecniche adottate tipicamente in un negozio e rappresentate virtualmente, dando ad esse una valutazione.

La seconda parte dello studio, frutto di una collaborazione fra il Dottor Roland Greule e la Felsch Lighting Design, è consistita in uno studio di laboratorio e in uno studio di campo nei quali si sono esaminate le percezioni dei soggetti, in aree di vendita, sulla base di parametri di luce precedentemente definiti. Fra i fattori di illuminazione oggetto della ricerca menzioniamo i seguenti: colore della luce, distribuzione della luce, intensità della luce e cambiamenti dinamici della brillanza o del colore. I test di laboratorio effettuati sulla base di tabelle hanno generato delle risposte di validità generale a effetti visivi come la percezione del contrasto o del colore. Successivamente i risultati di laboratorio sono stati messi a confronto con le situazioni di vendita reali. Come progetti di campo sono stati utilizzati un negozio di profumeria della catena Douglas e un supermercato della catena austriaca SPAR. Il sistema impiegato è stato quello della cosiddetta eye-tracking camera che permette di rilevare i movimenti dello sguardo di una persona per mezzo di moderni strumenti di misura.

Ciò che ne è emerso principalmente è che non dipende solo dalla brillanza. Sono decisivi anche i contrasti, vale a dire l’effetto delle aree chiare e delle aree scure. La percezione e il senso di benessere nelle aree di vendita esercitano un grande influsso sul comportamento dei clienti e la luce è un mezzo importante, per l’allestimento dell’area di vendita, che si ripercuote su tali parametri. La luce infatti è veicolo di emozioni, conferisce atmosfera all’ambiente e facilita l’orientamento.

Per quadri e grafiche vedi Whitepaper

» Whitepaper (.pdf/10.7 MB)
Pesce 1
Luce di tonalità molto fredda per illuminare pesci e frutti di mare, banchi di surgelati in confezioni bianche e qualsiasi altro espositore che contenga ghiaccio.
Pesce 2
Luce di tonalità fredda per illuminare pesci e banchi refrigerati come ad esempio vetrine con ghiaccio triturato, banchi frigoriferi con prodotti in confezioni opache dove la luce serva a evidenziare l aspetto freddo.
Scaffale
Tonalità neutra, luce d accento di impiego universale, adatta a illuminare scaffali o punti in testa alle corsie.
Vino
Illuminazione d accento utilizzabile in qualsiasi punto del supermercato, dai cartelloni agli scaffali di vino e cioccolata.
Frutta e verdura
I vari tipi di frutta e verdura vengono presentati in modo tale da stimolare l’appetito, accentuandone la freschezza.
Pane e formaggio
Luce di tonalità calda, restituisce con genuinità i colori di pane e formaggi, esalta l effetto del pane fresco e la stagionatura dei formaggi.
Gastronomia
Luce di tonalità calda, quasi rossiccia, per esaltare le preparazioni gastronomiche.
Carne 1
La carne perfetta. Per illuminare carni e salumi invitando all acquisto. Ra >80.
Carne 2
La carne ideale. Compromesso tra illuminazione che invita all acquisto e rappresentazione fedele di carni e salumi.
Carne 3
La carne standard. Luce come quella usata finora con lampade HIT o SDW-T e relativi filtri.

Prodotti

per Supermercati

 

VIVO L
Faretto LED
                   
Adeguato alla luce diurna Argento brillante
Naturale Calcestruzzo non alterato
D’atmosfera Oro brillante

Informazioni

Il colore della luce svolge un ruolo particolare nell’applicazione arte e cultura. Le opere d’arte ottengono il giusto risalto solo se correttamente illuminate. Soprattutto nel caso delle sculture e degli oggetti che non possono essere danneggiati dalla luce a onde corte si raccomanda di abbinare al colore della luce dei materiali idonei. L’oro ad esempio acquista una luminosità particolare se illuminato da una luce bianca e calda. L’argento, l’acciaio e il cemento, invece, hanno un aspetto migliore se illuminati con una luce bianca fredda. Dato che sono sempre di più le mostre che vengono spostate da un luogo all’altro, è utile adottare una soluzione illuminotecnica capace di adattare la temperatura del colore mediante un sistema di gestione della luce o modificando e adattando i parametri manualmente.

In caso di oggetti sensibili, vale a dire che reagiscono facilmente ai raggi di luce a onde corte, è necessario essere prudenti nell’usare il colore della luce. Più la temperatura del colore è fredda, maggiore è il potenziale di danneggiamento dell’illuminazione. In caso di dipinti o stoffe sensibili si dovrebbe pertanto ricorrere ad un’illuminazione di colore bianco caldo. L‘illuminazione LED bianco calda ha un potenziale di danneggiamento simile, in parte persino minore rispetto a quello dell’illuminazione alogena, senza contare che offre ulteriori qualità: il colore della luce ad esempio rimane anche dimmerando più o meno costante e il consumo di energia è nettamente minore.

STUDIO SU PICASSO

Per creare una scenografia ottimale intorno agli oggetti di valore esposti nei musei e nelle gallerie è necessario, oltre che adempiere varie esigenze di natura architettonica e artistica, anche tenere conto dei requisiti di conservazione ad essi connessi. Anche la luce infatti, se non impiegata correttamente, può danneggiare gli oggetti esposti. È importante quindi adottare una soluzione illuminotecnica capace di illuminare gli oggetti idoneamente, mettendoli in scena efficacemente e allo stesso tempo senza danneggiarli. È quanto emerge dal rapporto di controllo recentemente elaborato per la Zumtobel dal dipartimento specialistico di illuminotecnica del Politecnico di Darmstadt, in Germania. Utilizzando come «cavia» il disegno «Arlecchino», realizzato da Picasso nel 1916, è stata controllata la qualità di varie lampade sulla base di parametri di valutazione precedentemente definiti. L’opera d’arte è stata analizzata per lo studio nell’ambito della mostra «Grandi Disegni di un Genio del Secolo», svoltasi nell’estate del 2011 nel Museo Municipale di Lindau (D), sul lago di Costanza.

Le cognizioni principali ricavate dallo studio
L’uso di una moderna tecnologia LED riduce, grazie alle sue proprietà specifiche, i raggi ultravioletti e infrarossi, mantiene costante la temperatura del colore durante il dimming e aumenta l’efficienza sul piano energetico mantenendo al minimo il potenziale di danneggiamento degli oggetti d’arte.

Per la prova sono state installate una dopo l’altra, puntate sul disegno e confrontate fra di loro due sorgenti di luce differenti, consistenti in due faretti: uno dotato di lampade basate su una tecnologia convenzionale (lampade alogene a incandescenza), l’altro dotato di LED. Per controllare le caratteristiche differenti delle lampade sono stati stabiliti dei parametri di valutazione particolarmente importanti per gli oggetti d’arte.

» Whitepaper (.pdf/4.5 MB)
LITENET
Sistema di gestione della luce

LUXMATE LITENET è un sistema intelligente che gestisce la luce in impianti di ogni dimensione, dal piccolo edificio al grande complesso. Con l’integrazione di sensori per rilevare la luce diurna e le presenze, oltre che con comandi orari, si riesce a raggiungere il massimo dell’efficienza energetica. Sotto il profilo qualitativo il valore aggiunto è dato da flessibilità e comfort. La nuova generazione di questo sistema prevede anche il comando di apparecchi Tunable White. La peculiarità risiede nel fatto che la temperatura di colore e l’intensità luminosa si definiscono in modo del tutto indipendente, servendosi di intuitive timelines riprodotte graficamente. Lo stesso sistema di comando fornisce le basi per un andamento della luce benefico: contiene infatti sequenze predefinite, ricavate dalla ricerca scientifica più avanzata sulle migliori condizioni in uffici, capannoni industriali, ambienti di cura e case di riposo. Non manca la possibilità di adattare gli scenari individualmente o di aggiornare un impianto LITENET già montato. In questo modo diventa facile realizzare una soluzione all’insegna dell’efficienza energetica, con livelli dinamici di intensità luminosa e temperatura di colore.

» zumtobel.com/litenet
LUXMATE EMOTION
un sensibile talento organizzativo

EMOTION TOUCH riunisce in un unico elemento la configurazione e il comando. La sua capacità organizzativa è facile da comprendere ma molto sofisticata: con un solo comando, e senza essere esperti di programmazioni, si possono variare le scenografie di luce e risparmiare energia sfruttando la luce diurna. Per la gestione della luce e per l’illuminazione di emergenza è sufficiente un unico cavo di comando.

Design: Matteo Thun
» zumtobel.com/emotion
VIVO TUNABLE FOOD
Faretto LED

Il faretto LED VIVO Tunable Food possiede tutti i requisiti necessari all’illuminazione di prodotti alimentari freschi: la sua tecnologia permette di attivare le colorazioni programmate nel modulo LED, in modo da ottenere di volta in volta la luce specifica per frutta, verdura, carni o formaggi. Il nuovo faretto rende pertanto superflue le complicate combinazioni di riflettori e filtri.

Design: EOOS
» zumtobel.com/vivo
IYON TUNABLE WHITE
Serie di faretti LED

Efficienza dai 40 ai 77 Lumen per Watt, qualità di luce e di resa cromatica eccellenti: il faretto LED IYON si rivela imbattibile nell’illuminazione di negozi e aree espositive. Da oggi il programma include anche versioni Tunable White che permettono di regolare la temperatura di colore, da 2.700 Kelvin a 6.500 Kelvin, mantenendo invariata la resa cromatica Ra 90. Adattare con flessibilità il colore della luce bianca significa disporre sempre dell’illuminazione giusta per ogni tipo di prodotto in esposizione. I colori e i materiali sono restituiti con naturalezza, la qualità della percezione migliora in modo tangibile.

Design: Delugan Meissl Associated Architects
» zumtobel.com/iyon
ARCOS LED TUNABLE WHITE
Sistema di faretti

La vasta gamma di faretti ARCOS si completa con la versione in tecnologia LED Tunable White. Il modulo LED non teme confronti in fatto di illuminazione d’alto livello in musei e negozi: permette di variare la temperatura di colore da 2.700 a 6.500 K e vanta un’eccellente resa cromatica Ra > 90. L’innovativa tecnologia riesce a valorizzare le sfumature più minute migliorando la qualità della percezione. Il dimming funziona via DALI.

Design: David Chipperfield
» zumtobel.com/arcos
PANOS INFINITY TUNABLE WHITE
Serie di downlights

Il downlight LED PANOS INFINITY Tunable White è in grado di riprodurre l’andamento della luce naturale grazie ad un esclusivo dinamismo della temperatura di colore. A seconda delle esigenze o delle architetture l’utente può modificare a piacere la tonalità senza bisogno di sostituire lampade o apparecchi. La perfetta regolazione, da 2.700 a 6.500 Kelvin, non solo migliora la qualità percettiva ma crea anche colpi d’occhio, esalta i colori, favorisce il bioritmo umano. PANOS INFINITY Tunable White vanta un’alta qualità di resa cromatica (Ra 90) che non altera i colori. Per impostare le diverse tonalità di bianco si utilizza l’elemento di comando CIRCLE tune oppure il pannello Emotion Touch. Con una temperatura di colore di 2.700 Kelvin, questo efficiente downlight LED emette un flusso superiore a 1.600 Lumen consumando solamente 27 Watt. Il nuovo modello Tunable White integra pertanto il programma PANOS INFINITY LED che rimane inimitabile sul mercato: efficienza, qualità, dinamismo della colorazione definiscono un nuovo modo di percepire la luce.

Design: Christopher Redfern, Sottsass Associati
» zumtobel.com/panosinfinity

Colofone

Titolare del media: Zumtobel Lighting GmbH
E-Mail: info@zumtobel.info
Sede: Dornbirn, Austria
Ragione sociale: Produzione e distribuzione di apparecchi illuminanti e soluzioni illuminotecniche
Consiglio di amministrazione: Dr. Harald Sommerer, Dipl. Wirtsch.-Ing. Martin Brandt,Dr. Mathias Dähn
Collegio sindacale: DI Jürg Zumtobel (presidente), DI Fritz Zumtobel (vicepresidente),
Dipl.-Phys. Hans Peter Metzler, Dr. Stephan Hutter,

delegato del consiglio aziendale: Mario Wintschnig, Ludwig Auer
Partecipazioni: Affiliata al 100% alla Zumtobel AG, Dornbirn, Austria
Schweizer Strasse 30
A-6850 Dornbirn
Indirizzo: Zumtobel Illuminazione Srl
socio unico
Via Isarco, 1/B
I-39040 Varna (BZ)
Numero di registro delle imprese: FN 62900a
Tribunale di registro delle imprese: Tribunale di Feldkirch (Landesgericht Feldkirch)
Numero UID: ATU36137006
Telefono: +43 (5572) 390-0
Telefax: +43 (5572) 20721
Web-site: » http://www.zumtobel.com
Scopo della pubblicazione: Informazioni su prodotti e servizi dell’azienda a scopo promozionale.

Contatto

Invia
  Signora   Signor      
Nome*   Cognome*
E-Mail*   Ramo
Ditta*   Paese*
La vostra richiesta   Desidero ricevere la newsletter
  Desidero un appuntamento per una consulenza
  Messaggio
Telefono    
I dati contrassegnati da asterisco (*) debbono essere compilati. I vostri dati verranno trattati con la massima riservatezza e verranno memorizzati unicamente allo scopo di evadere la vostra richiesta.

Grazie per il tuo messaggio!

 

Retro