informazioni attuali 2014

  • 11/2014
    Azienda

    Nuova WebApp per semplificare il progetto di impianti destinati ad arte e cultura

    La WebApp è costruita su metodi scientifici e fa capo agli standard CIE (International Commission on Illumination) per progettare con facilità impianti illuminotecnici destinati ad ambienti di arte e cultura. In particolare aiuta a mettere a punto un tipo d’illuminazione che sappia salvaguardare le opere problematiche ma che allo stesso tempo permetta di ammirare le opere d’arte in modo autentico.
    Più informazioniMeno informazioni
    Agenti esterni come la temperatura, l’umidità dell’aria e anche la luce possono avere effetti rilevanti sulle opere d’arte e causarne alterazioni irreversibili a seconda dei loro materiali.  Con la nuova App si riescono ad analizzare facilmente le diverse sorgenti luminose valutandone il rischio di alterazione dei colori in base alla durata di esposizione.

    I LED si sono ormai consolidati come illuminazione da preferirsi per le opere d’arte in quanto la luce che emettono è quasi interamente priva di infrarossi e ultravioletti. Ma non conta solo l’aspetto conservativo: i LED infatti permettono di scegliere la temperatura di colore più indicata per ogni opera, restituendola in modo più autentico e brillante pur salvaguardandola.

    Uno studio condotto da Zumtobel in collaborazione con l’università di Darmstadt ha dimostrato che la luce dei LED di tonalità calda, vale a dire dai 2700 ai 3500 Kelvin, contiene un potenziale di degrado molto minore di quello che hanno i sistemi tradizionali (lampade alogene) oppure i LED di colorazione fredda.

    Con la nuova WebApp il progetto illuminotecnico viene integrato da un’analisi della durata massima di esposizione prima che si possano potenzialmente alterare i colori. In questo modo si riduce il rischio al minimo e si assicura la massima salvaguardia delle opere. La WebApp permette di pronunciarsi anche su quanto l’illuminamento dei LED possa essere aumentato (rispetto ad esempio di quello delle lampade alogene) senza incorrere in rischi.

    Con il calcolo del tempo di esposizione e dell’illuminamento il progetto diventa molto più semplice. La nuova WebApp di Zumtobel mette a confronto due scenari di luce analizzando il potenziale di degrado causato da sorgenti diverse e fornendo altre informazioni utili.

    La WebApp è disponibile in sei lingue: tedesco, inglese, francese, italiano, olandese e spagnolo. Per accedervi digitate:  » http://www.zumtobel.com/culturewebapp

    » Avvia ora la WebApp

    Zumtobel. La luce.

  • 10/2014
    Soluzioni illuminotecniche

    Una pluripremiata centrale Siemens ad Abu Dhabi

    La centrale Siemens che gestisce il Medioriente si trova nella Masdar City ad Abu Dhabi.
    Più informazioniMeno informazioni
    È certificata LEED platino ed ha anche ricevuto diversi premi. In quest’edificio che consuma la metà dell’energia necessaria a una corrispondente costruzione tradizionale lavorano 800 persone. I sensori di luce diurna e i segnalatori di presenza fanno in modo che l’illuminazione artificiale sia dosata solo nella misura necesaria.

    Nella scelta dei prodotti - SLOTLIGHT II, LUCE MORBIDA V e PANOS - sono state fondamentali le » dichiarazioni ambientali (EPD), che documentano con trasparenza l’impatto ambientale di un prodotto, e i » marchi eco+ che contraddistinguono i prodotti Zumtobel particolarmente attenti all’uomo e all’ambiente.

    » Vai al progetto

    Zumtobel. La luce.

  • 10/2014
    Prodotti

    LIGHT FIELDS evolution tunableWhite

    La risposta di Zumtobel alla richiesta di personalizzare la luce si chiama LIGHT FIELDS evolution in tecnologia tunableWhite.
    Più informazioniMeno informazioni
    Si tratta infatti di una tecnologia in grado di seguire le condizioni dell’ambiente e la situazione particolare in cui ci si trova a lavorare. Inoltre tunableWhite si adatta ai cambiamenti delle stagioni e alle ore della giornata, in modo da fornire un’illuminazione sempre in sintonia con il contesto variando la tonalità fra i 3000 e i 6000 Kelvin.

    » Scoprite di più

    Zumtobel. La luce.

  • 10/2014
    Manifestazioni

    AUSTRIA | Architettura e design

    Un anticipo internazionale dell’Expo 2015 di Milano approda a Bologna grazie all’iniziativa culturale “AUSTRIA|architettura e design” promossa dall’Ordine degli Architetti di Bologna in collaborazione con Genus Bononiae – Musei nella Città e ADVANTAGE AUSTRIA.
    Più informazioniMeno informazioni
    L’iniziativa, sarà inaugurata lunedì 27 ottobre 2014 alle ore 17.00 nella sede di San Giorgio in Poggiale, in via Nazario Sauro 20/2 a Bologna con la presentazione del progetto del padiglione austriaco per Expo Milano 2015, a cura dello stesso progettista dell’opera, il prof. Klaus K. Loenhart, che illustrerà il “breathe.austria” – com’è stato definito il «contributo austriaco all’esposizione universale».

    A seguire presso la sede di Palazzo Fava – palazzo delle esposizioni, in via Manzoni 2 verrà inaugurata la mostra “AUSTRIA | architettura e design” divisa in tre sezioni espositive:
    La prima sezione dal titolo “Architettura in Austria - Dialogo tra storia e contemporaneità”, ideata e curata dall’architetto Arianna Callocchia; la seconda “Confession of Design - L’Austria al Fuori Salone del Mobile Milano 2014” è una mostra fotografica curata di VASKU & KLUG, Michael Vasku e Andreas Klug, Reanne Leuning, ADVANTAGE AUSTRIA Vienna con foto di Eugénie Berger; la terza sezione “Austria/Bologna - Passaggi del moderno” è a cura della Commissione Cultura dell’Ordine degli Architetti P.P.C. di Bologna.

    A conclusione della giornata inaugurale, ADVANTAGE AUSTRIA offrirà un cocktail di benvenuto a tutti i partecipanti.

    AUSTRIA|architettura e design
    lunedì, 27 ottobre 2014
    ore 17.00
    San Giorgio in Poggiale, via Nazario Sauro, 20/2

    Presentazione
    ore 19.30
    Palazzo Fava - Palazzo delle esposizioni, via Alessandro Manzoni, 2
    Apertura mostra

    La mostra resterà aperta al pubblico fino al 23 novembre 2014.
    martedì-domenica 10:00 – 19:00

    INFO:
    email: palazzofava@genusbononiae.it - tel.: 051.199.36.305

    Ente promotore
    Ordine degli Architetti P.P.C. di Bologna

    Con la collaborazione di
    Genus Bononiae. Musei nella Città e Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna ADVANTAGE AUSTRIA AUSTRIA TURISMO promo_legno

    Con il patrocinio di Consolato Generale d’Austria Milano Ordine Federale Austriaco di Architetti e Ingegneri CNAPPC - Consiglio Nazionale degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori
    Federazione Ordini Architetti P.P.C. Emilia-Romagna
    Alma Mater Studiorum, Università di Bologna, Dipartimento di Architettura
    Comune di Bologna
    IBC – Istituto per i Beni Artistici Culturali e Naturali – Regione Emilia-Romagna

    Con il contributo di
    Zumtobel Illuminazione

    A cura di
    Arianna Callocchia, architetto, Roma (www.studiocallocchia.it)

    In collaborazione con
    Commissione Cultura dell’Ordine degli Architetti P.P.C. di Bologna

    CREDITS delle tre sezioni espositive dell’iniziativa “AUSTRIA | architettura e design”
    Architettura in Austria. Dialogo tra storia e contemporaneità Mostra a cura dell’architetto Arianna Callocchia Ente promotore Ordine Architetti PPC Provincia di Catania e Fondazione Ordine Architetti PPC Provincia di Catania
    Confession of Design. L’Austria al Fuori Salone del Mobile Milano 2014
    A cura di VASKU & KLUG, Michael Vasku e Andreas Klug
    Reanne Leuning, ADVANTAGE AUSTRIA Vienna
    Foto di Eugénie Berger

    Austria/Bologna. Passaggi del moderno
    a cura della Commissione Cultura dell’Ordine degli Architetti P.P.C. di Bologna

  • 10/2014
    Soluzioni illuminotecniche

    La miglior combinazione di luce diurna e artificiale

    Il centro competenza della centrale idroelettrica Illwerke AG, in Vorarlberg, è un palazzo di uffici di cinque piani per un totale di 10.000 metri quadrati: si tratta di una costruzione ibrida in legno, la più grande mai costruita sino ad ora, in possesso della certificazione ambientale ÖGNI gold.
    Più informazioniMeno informazioni
    L’impianto illuminotecnico è formato essenzialmente da linee luminose LED realizzate su misura, tutte provviste di sensori di luce diurna e di segnalatori di presenza.

    Tutti i posti di lavoro sono collocati accanto alle grandi finestre, in modo da assicurare sempre la miglior combinazione di luce diurna e artificiale. Pur dando l’impressione di essere incassati nei soffitti, gli apparecchi fissati a plafone diffondono una luminosità omogenea che non genera abbagliamenti.

    » Vai alla relazione sul progetto

    Zumtobel. La luce.

  • 10/2014
    Azienda

    Nuova brochure applicativa: Luce per uffici e comunicazione

    La luce migliore per gli uffici.
    Più informazioniMeno informazioni
    Gli studi sugli utenti e sulla qualità di luce che percepiscono servono a Zumtobel per sviluppare con coerenza nuovi prodotti, ovvero soluzioni in grado di migliorare le condizioni di lavoro, di incrementare il senso di benessere per lavorare più concentrati e motivati.

    Allo stesso tempo le tecnologie e i comandi innovativi servono a ridurre i costi energetici e quelli di manutenzione. Di tutto questo parliamo nella nuova brochure applicativa.

    » Vai alla brochure

    Zumtobel. La luce.

  • 10/2014
    Prodotti

    Plafoniera e apparecchio a sospensione LED SEQUENCE

    SEQUENCE è la risposta al desiderio di una luce individuale. Quest’apparecchio LED è formato da una sottile armatura di alluminio che contiene una serie di moduli identici, allineati uno accanto all’altro. I moduli sono suddivisi in tre gruppi logici associati a comandi che ne consentono la singola regolazione.
    Più informazioniMeno informazioni
    L’apparecchio viene offerto in temperatura di colore calda (3000 K) o neutra (4000 K). È previsto in lunghezza di 1200 mm con 8 moduli oppure di 2100 mm con 14 moduli LED. Con un’efficienza che arriva a 100 lm/W e un flusso luminoso fino a 9000 lm, SEQUENCE assicura un’illuminazione in ufficio all’insegna dell’economicità oltre che del comfort.

    » Scopri di più

    Zumtobel. La luce.

  • 10/2014
    Azienda

    Studio sulla qualità della luce percepita negli uffici

    Lo studio sugli utenti condotto da Zumtobel insieme all’istituto Fraunhofer IAO si è posto come obiettivo quello di descrivere globalmente le odierne condizioni di luce negli uffici registrando in modo sistematico le esigenze delle differenti categorie di utenti in varie situazioni di lavoro.
    Più informazioniMeno informazioni
    Lo studio sugli utenti condotto da Zumtobel insieme all’istituto Fraunhofer IAO si è posto come obiettivo quello di descrivere globalmente le odierne condizioni di luce negli uffici registrando in modo sistematico le esigenze delle differenti categorie di utenti in varie situazioni di lavoro.

    » Vai allo studio

    Zumtobel. La luce.

  • 10/2014
    Azienda

    Premio Nobel per la fisica agli inventori dei LED

    Il 7 ottobre 2014 a Stoccolma sono stati resi noti i vincitori del premio Nobel per la fisica. Sono i tre scienziati giapponesi Isamu Akasaki, Hiroshi Amano e Shuji Nakamura, inventori dei diodi luminosi blu. In occasione di questo annuncio ascoltiamo quanto dichiara sull'importanza dei LED per Zumtobel Klaus Vamberszky, Executive Vice President Group Technology:
    Più informazioniMeno informazioni
    "La decisione della giuria del premio Nobel ci fa enorme piacere. È una scelta che rende onore alla fisica dei semiconduttori e alla sua enorme importanza per l'illuminazione. Sono stati infatti i LED blu a rendere utilizzabile la tecnologia LED per l'illuminazione generale e non più soltanto per la segnaletica sui display. Tutte le applicazioni dei LED che vediamo oggi nell'industria illuminotecnica derivano da questa invenzione.

    E oggi i LED sono ormai una realtà di mercato in quasi ogni settore. La quota di LED del gruppo Zumtobel è già arrivata al 43% dei fatturati complessivi, e continua a crescere. Oggi in laboratorio i LED arrivano a raggiungere un'efficienza di 200 Lumen per Watt, vale a dire il doppio di quella di un tubo fluorescente tradizionale. In termini di efficienza energetica i LED riservano potenziali straordinari che in molti settori non vengono ancora sfruttati. Anche sotto il profilo estetico i LED presentano grossi vantaggi. Possiamo considerarli il 'sogno' di ogni architetto: piccoli, configurabili a piacere per forma e dimensioni, duraturi, robusti, perfetti per sistemi di comando, dimming e scene di luce." Così dichiara Zumtobel Klaus Vamberszky, Executive Vice President Group Technology, commentando l'annuncio del Nobel per la fisica.

    Come ogni anno la cerimonia di premiazione si svolgerà il 10 dicembre. Zumtobel si congratula vivamente con i vincitori!

    Zumtobel. La luce.

  • 09/2014
    Azienda

    Studio Tamassociati vincitore del Zumtobel Group Award 2014 per la categoria Buildings

    La giuria internazionale del Zumtobel Group Awards 2014 ha assegnato il primo premio ai progetti Arup Germania, Studio Tamassociati Italia ed Elemental Cile per ognuna delle tre categorie.
    Più informazioniMeno informazioni
    Il 22 settembre 2014 il presidente della giuria Winy Maas ha reso noti i progetti vincitori del quarto Zumtobel Group Award, seguito anche quest’anno dall’Aedes Architekturforum di Berlino. Il premio è stato istituito dal gruppo Zumtobel per promuovere innovazioni che cercano sostenibilità e qualità di vita nel mondo costruito. Le categorie in gara sono tre: Applied Innovations, Buildings e Urban Developments & Initiatives. Fra i 356 progetti concorrenti, la giuria ne ha selezionati complessivamente 15.

    “In tutte le tre categorie è stato davvero difficile scegliere il vincitore, soprattutto perché avevamo a che fare con progetti eterogenei e tutti d’altissima qualità. Un criterio cui la giuria ha dato particolar peso quest’anno è stato il fattore innovazione, non solo sotto il profilo tecnologico ma anche con riguardo per i processi di pianificazione e partecipazione, per le sfide ecologiche e sociali”, dichiara il presidente della giuria Winy Maas.

    Zumtobel rappresenta la categoria Buildings
    I vincitori della categoria Buildings, rappresentata da Zumtobel, sono gli architetti dello studio veneziano Tamassociati, scelti fra 146 progetti in gara. In tale categoria si potevano candidare progetti di edifici esemplari, ultimati nel corso degli ultimi due anni (fra il 30 nov. 2011 e il 30 novembre 2013).

    Il progetto premiato è un ospedale pediatrico in Sudan
    Su incarico dell’organizzazione umanitaria italiana “Emergency”, che offre aiuti medici alle vittime civili di guerre, mine e povertà, lo studio ha progettato un ospedale pediatrico in Sudan. La clinica si trova a Port Sudan, città strategicamente importante, ed è uno dei rari luoghi che assistono gratuitamente i bambini. Date le condizioni estreme, in particolare per via del clima arido e dell’instabilità del paese, l’imperativo numero uno era che il progetto fosse semplice. Gli architetti si sono serviti di tecnologie vecchie e nuove per mettere a punto un sistema che riesce a combinare ventilazione e depurazione dell’aria, recycling, sfruttamento di materiali di provenienza locale, design paesaggistico e risparmio energetico. Per depurare l’acqua di scolo della clinica è stato costruito un parco pubblico. Ed è proprio questo impianto – l’unico di tutta la zona – a dare un importante contributo al processo di guarigione dei pazienti.

    Per sapere di più su questo progetto e anche sui vincitori delle altre categorie consultate  » http://www.zumtobel-group-award.com.

    Zumtobel. La luce.
  • 09/2014
    Manifestazioni

    Massimo Iosa Ghini Works

    Il MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna accoglierà dal 23 settembre al 19 ottobre 2014 una mostra monografica dedicata a Massimo Iosa Ghini, in un percorso che racconta il suo iter creativo.
    Più informazioniMeno informazioni
    L’esposizione ripercorrerà l’attività dell’architetto a partire dagli anni ‘80, anni degli esordi, fino ai lavori più recenti esponendo una ricca collezione di disegni, progetti di interni e di architettura, oggetti di design, illustrazioni e contributi audiovisivi: dai fumetti al Bolidismo, dall’adesione al gruppo Memphis alla conquista del mercato europeo e internazionale, fino alla consacrazione come uno dei più importanti architetti e designer del panorama internazionale.

    Il Gruppo Zumtobel sarà presente con i prodotti disegnati dall'arch. bolognese, il faretto SOLAR e l'apparecchio ad uso industriale SCUBA.

    Nel comunicato stampa allegato i dettagli dell'evento.

  • 09/2014
    Soluzioni illuminotecniche

    L’Occitane en Provence nel Carrousel du Louvre a Parigi

    Nella nuova boutique L’Occitane, situata nel Carrousel du Louvre, i clienti trovano un ambiente di sapore provenzale: con i tradizionali mobili di legno, il parquet scuro, le piastrelline di ceramica e i cesti di vimini.
    Più informazioniMeno informazioni
    L’impianto d’illuminazione generale e d’accento è studiato per la flessibilità: si compone di 70 faretti LED IYON, tutti con temperatura di colore calda. I faretti montati su binari elettrificati si trovano sia in vetrina che nello stesso negozio.

    Ad essi si aggiungono 16 downlights LED PANOS infinity. Questa soluzione è stata scelta non solo per l’eccellente resa cromatica (Ra 90) ma anche per l’estrema efficienza energetica.

    » Per conoscere altri dettagli del progetto andate sul nostro sito

    Zumtobel. La luce.

  • 09/2014
    Azienda

    Che vantaggi comporta Limbic® Lighting di Zumtobel?

    La luce è un efficace strumento di marketing. Ha la capacità di stimolare i gruppi di clientela e di differenziare i marchi. Limbic® Lighting è il primo studio scientifico che offra riferimenti concreti per sviluppare soluzioni illuminotecniche a misura di clienti. 
    Più informazioniMeno informazioni
    Variando intensità della luce, contrasti, colore, tonalità, direzionamento e uniformità è possibile seguire le tendenze attuali e le preferenze emotive. È così che un’illuminazione ideale riesce a stimolare i gruppi di persone. Infatti, se i potenziali clienti sostano più a lungo nei negozi, le opportunità di vendita aumentano. Una volta applicata con successo una concezione specifica di luce, questa potrà essere riadattata al design previsto di volta in volta per il rollout locale o globale di un marchio.

    “Non c’è ancora nessuno che abbia individuato la luce come fattore cruciale del marketing, e io invece intravedo un potenziale enorme,” dichiara il dott. Hans-Georg Häusel del Gruppe Nymphenburg. Insieme a Nicole Schweitzer ci parla in sei video dello studio Limbic® Lighting condotto da Zumtobel insieme al Gruppe Nymphenburg.

    I risultati di questo studio tornano utili a sviluppare concezioni illuminotecniche per gli ambienti di vendita, tali da sfruttare quei potenziali citati dal dottor Häusel presentando i prodotti in modo ideale, mettendo a proprio agio i clienti e spingendoli a soffermarsi più a lungo.

    » Scoprite qui cosa dicono gli esperti del Gruppe Nymphenburg sul tema Limbic® Lighting

    Zumtobel. La luce.

  • 09/2014
    Soluzioni illuminotecniche

    Olafur Eliasson sceglie CRAFT di Zumtobel per la sua nuova esposizione

    Per la sua prima esposizione personale, l'artista danese-islandese Olafur Eliasson elimina i confini fra natura e arte creata dalla mano umana.
    Più informazioniMeno informazioni
    Nell'esposizione "Riverbed" la natura viene chiusa nello spazio costruito. L'architettura - in questo caso quella del museo danese Louisiana - diventa pertanto teatro delle forze della natura: in una gigantesca installazione rocciosa il letto di un fiume attraversa l'ala sud del museo.

    Di fatto Eliasson cancella la definizione di arte, natura, interni ed esterni, portando in uno spazio interno elementi come l'acqua, la terra e le rocce. Il risultato è spiazzante, perché sparisce il senso di sicurezza che si prova dentro uno spazio costruito. Allo stesso modo sparisce anche il confine tra giorno e notte: qui infatti è sempre giorno.

    In altre parole la scenografia artistica della natura non è esposta ai mutamenti temporali. Per questo gioco di illusioni Olafur Eliasson ha scelto di ricorrere a una soluzione illuminotecnica di Zumtobel.

    Il » riflettore industriale LED CRAFT è installato a reticolo sopra l'imponente scenografia della natura (nascosto dietro a una schermatura fissa). Una luce diffusa, diurna, senza alcun tipo di ombra, cancella la dimensione temporale del giorno e della notte.

    » L'esposizione "Riverbed" nel museo Louisiana rimane aperta fino al 4 gennaio 2015.

    Zumtobel. La luce.

    Foto: Anders Sune Berg, Louisiana Museum of Modern Art, Humlebæk

  • 09/2014
    Prodotti

    Sistema modulare LED INTRO

    Il sistema modulare INTRO unisce diversi tipi di apparecchi, sempre in moderna tecnologia LED, che nell’insieme offrono una soluzione efficiente e personalizzabile, in grado di coprire tutte le aree di un negozio: vetrine e scaffali, nicchie e parti centrali – INTRO si combina con ogni zona.
    Più informazioniMeno informazioni
    Un elemento importante del sistema è il riflettore liteCarve®. Questa tecnologia altamente innovativa consiste in una forma ovale che, a differenza del classico wallwasher, proietta sulla parete una distribuzione fotometrica angolata. Con tale risultato possiamo battezzare una categoria di prodotti completamente nuova: lo spot-vertical-flood, ovvero il wallwasher verticale.

    » Scoprite di più su questo sistema modulare che sarà disponibile dal prossimo novembre.

    Zumtobel. La luce.

  • 08/2014
    Azienda

    Centro Černý Most vincitore del premio European Shopping Centre Award

    Il centro commerciale Černý Most di Praga è risultato vincitore del rinomato premio European Shopping Centre Award per la categoria “ristrutturazioni e/o ampliamenti”.
    Più informazioniMeno informazioni
    È dal 1975 che l’International Council of Shopping Centers (ICSC) assegna i premi European Shopping Centre Awards, importanti riconoscimenti ai migliori centri commerciali europei – nuovi o ristrutturati.

    Quest’anno, a vincere il prestigioso premio per la categoria “ristrutturazioni e/o ampliamenti”, è il centro commerciale Černý Most di Praga. Si tratta di una struttura costruita nel 1997, la prima di tutta la Repubblica Ceca, che da allora è stata progressivamente ingrandita e modernizzata fino ad arrivare all’eccellente risanamento generale concluso a marzo del 2013. Oggi il centro commerciale si estende su 82.000 m², con una vasta offerta di articoli sportivi, abbigliamento, intrattenimento e gastronomia.

    La giuria presieduta da Jan Eijkemans (MAB Development) ha apprezzato non solo l’attraente offerta di marchi e servizi ma anche e soprattutto il design esclusivo dello stesso centro commerciale, compreso il lighting design firmato dallo studio NDY Light.

    Zumtobel ha preso parte al progetto sin dal primo momento con una superlativa realizzazione dell’impianto illuminotecnico della facciata, ideato dagli architetti dello studio Benoy. È una particolare facciata interattiva, con animazioni che cambiano di continuo attirando i visitatori e con i profili dell’edificio messi abilmente in scena da linee luminose LED HILIO.

    Per gestire la luce dell’intero centro commerciale vengono utilizzati tre protocolli differenti (DMX, 1-10V, DALI). Con il sistema di comando LUXMATE è possibile governare tutti gli apparecchi dell’impianto da un punto centrale ed anche programmare le scene della facciata interattiva.

    All’interno della struttura sono stati installati downlights LED PANOS infity, garanti di massima efficienza e luce di ottima qualità. Per l’illuminazione di sicurezza è stato scelto il sistema ONLITE.

    Zumtobel. La luce.
  • 08/2014
    Soluzioni illuminotecniche

    L’ospedale Razavi beneficia di un impianto illuminotecnico efficiente

    L’ospedale Razavi si trova a Mashad, in Iran. È una modernissima struttura di 56.000 metri quadrati con le tecniche mediche più avanzate e un altrettanto moderno impianto d’illuminazione Zumtobel.
    Più informazioniMeno informazioni
    A garantire orientamento e sicurezza nei corridoi sono gli apparecchi SLOTLIGHT II: di queste efficienti linee luminose ne è stato montato in totale un chilometro, con l’aggiunta di downlights PANOS Q distribuiti in tutto l’ospedale.

    Nelle sale per tomografie a emissione di positroni e tomografie computerizzate sono stati installati apparecchi SLOTLIGHT LED RGB collegati al sistema di comando LUXMATE EMOTION: con questa soluzione si possono generare gli scenari più congeniali ai pazienti per metterli a loro agio.

    » Cliccate qui per altre informazioni sull’ospedale Razavi

    Zumtobel. La luce.

  • 08/2014
    Prodotti

    SINUS flex – una camera di degenza da 2 letti si trasforma in una da 3

    Nella quotidianità degli ospedali capita spesso che si presentino problemi di posto: ad esempio quando è in corso una ristrutturazione, oppure in un momento in cui i ricoveri si intensificano.
    Più informazioniMeno informazioni
    Solitamente allora si aggiunge un terzo letto nelle camere doppie. “SINUS flex” rappresenta la soluzione perfetta: dotato di flessibili moduli LED per la luce di lettura e di un modulo LED su tutta la lunghezza per la luce generale, il sistema si adatta senza difficoltà ad ogni presenza.

    » Scoprite di più su SINUS

    Zumtobel. La luce.

  • 08/2014
    Prodotti

    LIGHT FIELDS evolution Tunable White

    LIGHT FIELDS evolution in tecnologia Tunable White è la risposta di Zumtobel all'esigenza di personalizzare la luce adattandola alle proprie necessità individuali. La tecnologia Tunable White consente infatti di regolare l’intensità della luce e anche la sua colorazione, seguendo le proprie preferenze oppure i momenti del giorno e i cambi stagionali.
    Più informazioniMeno informazioni
    Le soluzioni illuminotecniche con efficacia biologica sanno compensare la mancanza di luce diurna tenendo conto di questo ed altri parametri. Fra di essi risultano notoriamente efficaci le grandi luminanze frontali che provengono dall’alto. Pertanto LIGHT FIELDS evolution è predestinato ad assumere funzioni di efficacia biologica: come ad esempio stabilizzare l’orologio interno dei pazienti. È stato dimostrato scientificamente che le superfici di luminosità diffusa hanno un effetto benefico sullo stato di attività e di benessere degli anziani che sostano nelle aree di soggiorno delle case di riposo (» studio St. Katharina).

    » Cliccate qui per trovare più informazioni sul programma LIGHT FIELDS evolution. La versione Tunable White sarà disponibile dall’autunno 2014.

    Zumtobel. La luce.

  • 08/2014
    Prodotti

    Apparecchio CLEAN supreme LED per ambienti controllati

    CLEAN supreme LED è un apparecchio per ambienti controllati che vanta una resa cromatica eccellente (Ra 90). Inoltre richiede poca manutenzione, a tutto vantaggio dei costi che ne derivano.
    Più informazioniMeno informazioni
    Si tratta di una scelta ideale e di grande efficienza per le sale operatorie: sono previsti due livelli di flusso luminoso e temperatura di colore neutra. L’apparecchio CLEAN supreme LED è chiuso da un’ottica a micropiramidi (MPO) che assicura luce di qualità impeccabile e schermatura dall’abbagliamento (UGR<19).

    » Cliccate qui per conoscere dettagli sull’apparecchio CLEAN supreme LED

    Zumtobel. La luce.

  • 08/2014
    Azienda

    Continua il grande studio di Zumtobel sugli utenti

    Sono ormai già 7000 le persone che hanno partecipato allo studio sulla qualità della luce negli uffici.
    Più informazioniMeno informazioni
    Sulla base dei risultati raccolti sino ad ora, per la prima volta è possibile definire una qualità di luce che sia realmente a misura di utenti e non soltanto il mero rispetto delle normative.  Se lavorate in ufficio, potete giudicare la qualità del vostro ambiente di lavoro e descrivere la luce che preferite. Per ogni questionario compilato, Zumtobel devolve € 3 all’organizzazione umanitaria “Licht für die Welt” (Luce per il mondo).

    » Cliccate qui per partecipare allo studio e dare il vostro contributo alla ricerca di una miglior qualità di luce negli uffici.

    Zumtobel. La Luce.

  • 07/2014
    Azienda

    Approccio globale nello studio di soluzioni illuminotecniche biologicamente efficaci destinate al settore applicativo di salute e cura

    Nel ventunesimo secolo gli esperti della luce si trovano ad affrontare sfide completamente nuove, dovute al comparire di innovazioni tecnologiche sensazionali come i LED e anche alle nuove scoperte della ricerca scientifica. L’effetto biologico della luce è un argomento emerso di recente e ancora da sviluppare in futuro. Tuttavia non bisogna dimenticare che negli ambienti di cura hanno un’importanza fondamentale anche gli aspetti emotivi della luce.
    Più informazioniMeno informazioni
    Il corpo e la psiche sono strettamente legati e quindi da considerare nell’insieme, come ben sanno medici ed esperti. Un approccio globale, tale cioè da tener conto degli effetti visivi, emotivi e biologici, costituisce la base per applicare con senso di responsabilità i contenuti della relazione DIN SPEC 67600 04-2013 “Luce con efficacia biologica – raccomandazioni progettuali”.

    Le tre regole cui attenersi sono:
    1) La luce artificiale dovrebbe seguire l’andamento della luce naturale e integrarla.

    2) Disporre di comandi che permettano di modificare manualmente le condizioni di
        luce è un aspetto importante di un impianto ben riuscito. Il solo fatto che la luce
        influenzi le funzioni fisiologiche basta a giustificare l’utilità di comandi individuali.

    3) In fase progettuale occorre ponderare con equilibrio gli effetti emotivi e biologici
        della luce. Per esempio: una luce di forte colorazione azzurra, attivata nel momento
        giusto e nella giusta quantità, aiuta ad attivare le funzioni biologiche. Per contro però
        un livello di Kelvin molto elevato può dare fastidio o essere giudicato sgradevole,
        compatibilmente con le preferenze personali, con le condizioni atmosferiche o con il
        tipo di attività che si sta svolgendo.

    Fondamenti
    Le cellule gangliari della retina contengono una proteina sensibile alla luce, la melanopsina: è questo fotopigmento a fungere da tramite per l’effetto della luce non visivo ma biologico. Tali cellule sono ampiamente distribuite nella parte inferiore della retina e reagiscono con estrema sensibilità alla lunghezza spettrale intorno ai 490 nm (verde-blu). È per questo motivo che gli esperti considerano la luce azzurra sinonimo di efficacia biologica. Molte distribuzioni spettrali dei LED si prestano indubbiamente ad essere argomentate con successo sotto questo profilo. Spesso però si trascurano altri parametri importanti: ad esempio gli illuminamenti verticali sugli occhi, oppure le luminanze estese che agiscono frontalmente dall’alto (altri parametri sono elencati nella tabella).

    Estratto DIN SPEC 67600:2013-04

    L’efficacia biologica della luce è aumentata da: L’efficacia biologica della luce è diminuita da:
    Maggiore intensità di esposizione Minore intensità di esposizione
    Maggior durata di esposizione Minor durata di esposizione
    Maggior percentuale di luce azzurra Minor percentuale di luce azzurra
    Luce estesa Luce puntiforme
    Cambiamenti dinamici Luce costante
    Minore intensità di esposizione prima dell’esposizione considerata*  
    La luce di mattina è la più efficace nel sincronizzare l’orologio interno La luce di pomeriggio ha un effetto più scarso sull’orologio interno
       
    * Le persone che con gli occhi si sono adattate a lungo al buio prima di essere esposte alla luce, mostrano reazioni più forti e una maggior sensibilità

    Soluzioni illuminotecniche per persone anzianeSoluzioni illuminotecniche per persone anziane
    La probabilità di soggiornare in ospedale o vivere in una casa di riposo cresce con l’età. Gli impedimenti fisici ed anche il poco tempo del personale fanno sì che all’aria aperta ci si vada poco. Questo però può avere effetti devastanti, soprattutto perché è proprio in età avanzata che cambia il sistema circadiano e che di conseguenza si ha bisogno di una dose maggiore di luce. Le soluzioni illuminotecniche che hanno un effetto sulla melatonina aiutano a migliorare il sonno, e pertanto migliorano anche lo stato mentale e quello emotivo.

    Il procedere dell’età procura anche un offuscamento del cristallino, cosa che ostacola l’effetto biologico della luce in quanto alla retina ne arriva di meno. A risentirne è soprattutto è la lunghezza spettrale del verde-blu, quella più efficace sulla melatonina: dato che viene filtrata dal cristallino diventato giallastro, l’orologio interno perde progressivamente il suo equilibrio. La stessa secrezione ormonale, come appunto la melatonina che viene prodotta di notte, non funziona più come nei giovani.

    Con l’età aumentano poi le patologie da demenza. Queste comportano una forte desincronizzazione e conseguenti fasi di attività notturna. Quasi sempre gli stessi famigliari non riescono più a dormire, con il risultato che prima o poi rinunciano a tenere l’anziano in casa e decidono di trasferirlo in una casa di riposo. Trascorrere più tempo possibile all’aria aperta e disporre di una buona illuminazione in casa sono entrambi accorgimenti che possono avere effetti più che positivi e far sì che l’anziano rimanga più a lungo a vivere nel suo ambiente familiare.

    Nemmeno nel caso di anziani non autosufficienti bisogna trascurare l’importanza di un approccio globale. Il sistema visivo è aiutato dagli illuminamenti più intensi proprio perché le capacità visive si sono ridotte e perché con l’età aumentano le patologie oculistiche più gravi. Sotto il profilo emotivo invece, nelle patologie da demenza un aspetto molto importante è quello delle paure. Compaiono illusioni ottiche che fanno vedere ad esempio presunti intrusi, cosa che si può efficacemente ridurre evitando riflessi o rendendo più morbide le ombre.

    Applicazioni negli ospedaliApplicazioni negli ospedali
    L’architettura di un ospedale va primariamente concepita per far sì che anche in un ambiente sconosciuto le persone riescano a seguire il loro ritmo di vita naturale. Le finestre di grandi dimensioni sono vitali. E solo dove la luce diurna non entra in sufficiente quantità subentrano gli impianti d’illuminazione artificiale. Per quanto riguarda le camere di degenza, un’unità di alimentazione come SINUS è in grado di seguire le necessità sia dei pazienti che del personale. La tecnologia Tunable White (regolazione della temperatura di colore e della quantità di luce) rappresenta lo strumento più adeguato per indurre effetti biologici atti a sincronizzare i processi di attività e di riposo. Un opportuno sistema di gestione è in grado di dosare la luce artificiale seguendo le variazioni di quella naturale. Può anche simulare l’alba, in modo che i pazienti si sveglino con la luce in maniera morbida. Basta già questo tipo di approccio per influenzare positivamente il sonno e ripromettersi un miglioramento dello stato emotivo (parola chiave: Dawn Simulation).

    Per ragioni di ordine emotivo occorre prudenza nel fare uso di luce fortemente azzurra: questo tipo di spettro, infatti, tende a far apparire più pallida la carnagione, cosa problematica soprattutto per le persone malate e per chi comunica con loro.

    Un’illuminazione ad efficacia biologica serve poi a dare sostegno a medici e infermieri al lavoro, soprattutto di notte. I rischi per la salute del lavoro notturno sono noti. Occorre trattare con estrema sensibilità il sistema circadiano e i suoi processi ormonali molto complessi. Il rendimento e la concentrazione possono essere favoriti inibendo la secrezione di melatonina, l’ormone “del sonno”. Tuttavia tale accorgimento non deve diventare una rigida direttiva tecnologica. Al personale torna molto più utile avere la libertà di aumentare personalmente la dose di luce o viceversa di ridurla e spegnerla: questo vale per le sale reparto, per i corridoi, per le aree di preparazione alle sale operatorie. Nell’ospedale Karolinska di Huddinge (in Svezia), dove è stato installato un impianto di questo tipo, il personale riesce a riposare meglio e di conseguenza ad essere più concentrato e attivo nel lavoro.

    Applicazioni nelle case di riposoApplicazioni nelle case di riposo
    Analogamente a quanto si fa con la luce nelle abitazioni, vale la pena seguire alcune regole scegliendo l’illuminazione delle camere da letto, delle zone di soggiorno o dei bagni. Per esempio: di sera la quantità di luce dovrebbe essere ridotta e di colorazione rossiccia, vale a dire con poco effetto sulla secrezione di melatonina che non va disturbata. Di giorno invece occorre che ad avere un’efficacia biologica sia soprattutto la luce naturale proveniente dalle finestre, oppure la possibilità di uscire all’aria aperta. Se la luce naturale manca, si può sopperire con una aggiunta di illuminazione artificiale. A tale scopo vi sono prodotti che possiedono i requisiti ideali: come i programmi di Zumtobel ONDARIA o LUCE MORBIDA V, in tecnologia Tunable White, abbinati a sistemi di gestione della luce. È stato dimostrato che impianti di questo tipo, installati soprattutto nelle zone di soggiorno e relativi corridoi, hanno effetti decisamente positivi sulla qualità di vita degli anziani residenti in case di riposo. Si è visto che in seguito all’esposizione a una luce con efficacia biologica è aumentata la loro partecipazione alle attività sociali, comunicano di più, dormono meglio e hanno bisogno di meno farmaci. Tutto questo contribuisce a migliorare la qualità di vita (» studio St. Katharina, Vienna).

    Zumtobel. La Luce.

  • 07/2014
    Prodotti

    SUPERSYSTEM, programma modulare di elementi LED con numerose e brillanti novità

    Oggi SUPERSYSTEM è maturo per affrontare con efficienza le applicazioni più complesse. Merito di una serie di integrazioni e della tecnologia LED più evoluta:
    Più informazioniMeno informazioni
    •    Nuova tonalità calda, 2.700 K, per le scene di luce più avvolgenti
    •    Mini-downlight in una versione ancora più sottile
    •    Un ulteriore profilo con più spazio per i cablaggi in modo da semplificare i comandi delle
         diverse fasi
    •    Linee luminose LED ininterrotte, ad emissione diretta e indiretta (disponibili da ottobre 2014)
    •    Profilo molto sottile, con una sofisticata tecnologia delle lenti che garantisce una perfetta
         schermatura (anche questo disponibile da ottobre)
    •    Nuova versione lineare wallwasher LED per illuminare superfici verticali con grande uniformità
          grazie a un’esclusiva combinazione di lenti e riflettori (sempre disponibile da ottobre).

    » Cliccate qui per scoprire tutta la varietà del programma SUPERSYTEM.

    Zumtobel. La luce.

  • 07/2014
    Prodotti

    Wallwasher lineare: ARCOS LED wallwasher

    Il programma ARCOS è integrato da un modello wallwasher LED, studiato per illuminare con uniformità le superfici verticali di musei e gallerie d’arte.
    Più informazioniMeno informazioni
    Le due versioni previste, quella standard da 620 mm di lunghezza e una più corta da 320 mm, sono dimmerabili e danno come risultato una luminosità omogenea.

    A dispetto dei flussi luminosi elevati, rispettivamente 900 e 1.800 lm, gli apparecchi soddisfano in pieno le esigenze conservative dei musei.

    » Scoprite di più sull’apparecchio wallwasher lineare che insieme ai faretti ARCOS LED perfeziona le soluzioni illuminotecniche in musei e gallerie d’arte.

    Zumtobel. La Luce.

  • 07/2014
    Prodotti

    Un capolavoro di precisione e di design: il faretto LED ARCOS Xpert

    Il nuovo faretto LED ARCOS Xpert possiede tutte le qualità di una moderna illuminazione d’accento nei musei e rende giustizia ad ogni necessità conservativa.
    Più informazioniMeno informazioni
    La resa cromatica molto elevata, Ra 94, e la temperatura di colore sempre costante restituiscono le opere d’arte con assoluta naturalezza e grande qualità, salvaguardandole dal degrado. ARCOS Xpert offre un toolbox di accessori con cui ottimizzare ogni singola illuminazione: cinque ottiche intercambiabili, quattro lenti, due tipi di schermature contro l’abbagliamento diretto. Misure compatte, estrema flessibilità e potenza impegnata di soli 22 W sono i pregi di questi di questo  faretto che riserva enormi possibilità di risparmio energetico.

    » Scoprite di più sull’imbattibile precisione del faretto LED ARCOS Xpert.

    Zumtobel. La luce.

  • 07/2014
    Azienda

    4 aspetti che danno valore all’illuminazione in un museo

    La tecnologia LED riserva molti vantaggi negli ambienti d’arte come i musei.
    Più informazioniMeno informazioni
    1.)    Risparmio energetico e lunga durata
    Zumtobel offre un’intera gamma di efficientissimi prodotti LED coperti da 5 anni di garanzia. L’investimento si ripaga in tempi brevi grazie all’immediato risparmio energetico, soprattutto se l’impianto funziona con un sistema di gestione della luce.

    2.)    Flessibilità e versatilità, in particolare quando le mostre cambiano
    La vasta gamma di prodotti Zumtobel permette di realizzare soluzioni complete in ogni museo o galleria d’arte. Grazie al design modulare è possibile adattare l’illuminazione ai nuovi allestimenti, in modo rapido e semplice. Gli apparecchi con dimming e regolazione della temperatura di colore mettono in scena le opere esposte con la luce e la tonalità di volta in volta migliore.

    3.)    Qualità visiva: illuminazione di oggetti
    Limitazione dell’abbagliamento, resa cromatica eccellente, stabilità di colore, qualità della distribuzione fotometrica: sono questi i requisiti di un pregiato impianto illuminotecnico Zumtobel. A garantire che ogni oggetto esposto sia messo perfettamente in scena provvedono le tante varianti d’illuminazione, dai faretti per accenti ai proiettori wallwasher o agli elementi studiati per vetrine e bacheche.

    4.)    Salvaguardare dal degrado
    La luce dei LED non contiene raggi ultravioletti né infrarossi, pertanto rende giustizia agli aspetti conservativi senza doversi premurare di aggiungere filtri. Se poi in fase di progetto si analizza il potenziale di degrado, questo potrà essere ridotto al minimo in modo da salvaguardare le opere nel migliore dei modi.

    Zumtobel. La luce.

  • 05/2014
    Manifestazioni

    Pronti per il futuro. Evento Zumtobel alla Exposanità 2014

    Zumtobel vi invita all'Evento, Pronti al Futuro: Pronti al futuro: tecnologia LED, flessibilità e nuovi standard di comfort negli ospedali di domani
    Più informazioniMeno informazioni
    Nel settore sanitario assumono un ruolo cruciale i costi del personale qualificato, i costi operativi, i costi di manutenzione della struttura e quelli delle degenze in ospedale. Le soluzioni illuminotecniche innovative aiutano ad accelerare la guarigione e quindi ad abbreviare i tempi di permanenza dei pazienti, cosa che a sua volta induce risparmi ulteriori.

    Una sfida continua negli ospedali è la disponibilità limitata di spazi. Da un lato bisogna disporre di un’infrastruttura adeguata ad ogni emergenza (per esempio in caso di epidemie) con uno spazio sufficiente, dall’altro bisogna cercare di contenere il più possibile i costi correnti. Anche sotto questo profilo le soluzioni intelligenti di luce e alimentazione possono dare un contributo sostanziale.

    Un personale qualificato e motivato è un’esigenza indispensabile. I pazienti scelgono la struttura dove ritengono di ricevere le cure migliori. Con le nostre soluzioni illuminotecniche d’alto livello siamo in grado di incrementare il benessere dei pazienti offrendo un’atmosfera accogliente e benefica. Senza contare gli effetti positivi su impegno e motivazione dei medici e degli infermieri.

    Desiderate convincervi di persona delle qualità delle soluzioni illuminotecniche Zumtobel per gli ambienti di salute e cura? Venite a trovarci alla Exposanità, dal 21 al 24 maggio 2014.

  • 05/2014
    Azienda

    Da una giuria internazionale arrivano le nomination per il Zumtobel Group Award

    Fra i 356 progetti consegnati, la giuria internazionale ne ha selezionati 15 per le categorie “Applied Innovations”, “Buildings” e “Urban Developments & Initiatives”.
    Più informazioniMeno informazioni
    Il Zumtobel Group Award – Innovations for sustainability and humanity in the built environment – è un riconoscimento che premia le architetture studiate per migliorare la qualità di vita e la sostenibilità. Prevede un monte premi di complessivi 150.000 euro e quest’anno viene assegnato per la quarta volta.

    La gara pubblica si è suddivisa in tre categorie, una in più rispetto alle precedenti edizioni: infatti alle due categorie “Buildings” e “Urban Developments & Initiatives” si è ora aggiunta la sezione “Applied Innovations”. Ognuna di esse è rappresentata da un marchio del gruppo Zumtobel.

    Nomination nella categoria Buildings
    Per la categoria “Buildings” – quella rappresentata dal marchio Zumtobel – si potevano candidare progetti edili ultimati negli ultimi due anni (fra il 30 novembre 2011 e il 30 novembre 2013). Vengono premiati quelli che si distinguano in particolar modo per valenza estetica, soluzioni innovative nello sfruttamento delle risorse, tutela ambientale e miglioramento delle condizioni di vita.

    La giuria composta da Kunlé Adeyemi , Yung Ho Chang, Brian Cody, Winy Maas, Ulrich Schumacher, Kazuyo Sejima e Rainer Walz ha esaminato 146 candidature selezionando i progetti che seguono (in ordine alfabetico):

    •    Lacaton & Vassal architectes, Parigi (FR), progetto “House Transformation”, Saint-Nazaire / La Chesnaie (FR) – risanamento e trasformazione di edilizia sociale

    •    RMA Architects, Mumbai (IN), progetto “Corporate Office for Infrastructure Company” – palazzo di uffici con doppia facciata

    •    Rural Urban Framework, Hongkong (CN), progetto“House for all Seasons”, Shija Village (CN) – alloggi nell’area rurale della Cina

    •    Studio Tamassociati Architects, Venezia (IT), progetto “Port Sudan Paediatric Centre” – ospedale pediatrico

    •    Urban-Think Tank, Zurigo (CH), progetto“Vertical Gymnasium Santa Cruz Del Este”, Caracas (VE), centro sportivo e municipale per il rinnovamento della città

    Per tutti i dettagli dei progetti citati, i premi, la giuria e nomination delle altre due categorie consultate » www.zumtobel-group-award.com


    Zumtobel. La luce.

  • 04/2014
    Prodotti

    Nuovo tool di progettazione RESCLITE disponibile nel catalogo online dei prodotti

    Il tool di progettazione RESCLITE è stato appositamente sviluppato per elettricisti e progettisti elettronici e calcola la distanza massima tra due apparecchi illuminotecnici sulla base dei requisiti della norma EN 1838.
    Più informazioniMeno informazioni
    Adesso l’apprezzato tool di progettazione RESCLITE è anche integrato direttamente, a livello di prodotto, nel catalogo online dei prodotti Zumtobel. Finora il tool di progettazione RESCLITE era disponibile esclusivamente come app per iPhone e iPad. Grazie all’integrazione nel catalogo online, ora potete calcolare direttamente nel browser le distanze massime tra due apparecchi illuminotecnici RESCLITE. Così potete sfruttare il tool di progettazione con tutti i terminali compatibili per Internet che dispongono di un browser standard. A tale scopo, è sufficiente fare clic sulla scheda relativa alla distanza all’interno del catalogo online dei prodotti Zumtobel sul livello del prodotto relativo a un apparecchio illuminotecnico di sicurezza RESCLITE.

    Potete regolare autonomamente l’altezza di montaggio tramite il regolatore scorrevole, mentre il tool di progettazione indica la distanza massima tra la parete e il primo apparecchio illuminotecnico (valore a1) nonché quella tra i due apparecchi (valore a2).

    » Fate clic qui e successivamente sulla scheda relativa alla distanza per provare il tool di progettazione RESCLITE.


    Ora il tool di progettazione RESCLITE è a vostra disposizione in due varianti.

    Tool di progettazione RESCLITE nel catalogo online dei prodotti:
    •    Focus sulla semplicità e la facilità d’uso
    •    Può essere richiamato tramite browser su ogni apparecchio (laptop, computer, tablet e
         smartphone con diversi sistemi operativi)
    •    Tutti le informazioni in sintesi

    App RESCLITE iOS:
    •    Modalità guidata
    •    Ottimizzata per apparecchi iOS (iPhone, iPad)
    •    Possibilità di uso offline

    » Qui potete scaricare l’app RESCLITE iOS.

    Zumtobel. La luce.
  • 04/2014
    Manifestazioni

    Confession of Design

    60 rappresentanti del design e della produzione austriaca di mobili presenteranno novità e tendenze nel contesto di un concept creativo nato dal desiderio di rispettare, salvaguardare e utilizzare l’atmosfera “sacrale” della location, garantendo l’integrazione tra la struttura esistente e il percorso espositivo.
    Più informazioniMeno informazioni
    L’esposizione di oltre 800 mq, “CONFESSION OF DESIGN”, porta la firma degli architetti austriaci Andreas Klug e Michael Vasku, che hanno voluto ideare un palcoscenico attraverso il quale viene rappresentato il legame tra la tradizione e la storicità del design austriaco. Lo spazio è suddiviso in aree tematiche: arredamento, illuminazione e arredo della tavola.

    Nell’ambito dell’esposizione di design, verrà inoltre riservato uno spazio per la presentazione del padiglione con il quale l’Austria presenzierà a EXPO 2015. Il team breathe.austria, incaricato della sua realizzazione, ha basato il concetto sul mezzo primario di sostentamento, l’aria, e in linea con lo slogan di EXPO “Energia per la vita” ha ideato un padiglione di ampio respiro, con un’atmosfera che ricordi quella tipica dei fitti boschi austriaci.

  • 04/2014
    Manifestazioni

    Cos'è stata la light+building 2014

    La retrospettiva in video vi mostra i momenti migliori della light+building 2014
    Più informazioniMeno informazioni
    La light+building 2014, la fiera più importante del mondo per luce e automazione di edifici, si è svolta a Francoforte dal 30 marzo al 4 aprile. Zumtobel ha partecipato alla fiera concentrandosi su un argomento preciso: in che modo possiamo mettervi a disposizione le nostre conoscenze applicative, le nostre soluzioni illuminotecniche e i nostri servizi aiutandovi a raggiungere i vostri obiettivi?

    Lo stand Zumtobel occupava ben 780 metri quadrati ed ha presentato la luce in un allestimento ad alto contenuto architettonico con molte innovazioni.

    I prodotti e le soluzioni presentate hanno riscosso grande consenso da parte del pubblico.

    Gustatevi il video che racconta la partecipazione di Zumtobel alla light+building 2014.

    Altre impressioni e articoli sulla presenza di Zumtobel in fiera si trovano nel nostro blog lightlive digitando #lb14:
    » http://www.lightlive.com

    Zumtobel. La luce.

  • 04/2014
    Soluzioni illuminotecniche

    Zumtobel alla Luminale 2014 con due progetti

    La Luminale è la biennale della cultura della luce che accompagna la fiera internazionale di architettura light+building a Francoforte. Giunta alla sua settima edizione, dal 30 marzo al 4 aprile di quest’anno erano presenti due contributi realizzati con il sostegno di Zumtobel.
    Più informazioniMeno informazioni
    Cornea Ti – morphing light to space
    Su una nave porta-container nella zona del molo Holbein gli studenti di architettura di interni del politecnico di Mainz hanno proposto un’installazione luminosa interattiva di nome Cornea Ti. Pensando al nostro mondo che vive di codificazioni, l’opera dava espressione all’essere e apparire di un messaggio gettando un ponte con l’odierna era delle informazioni.

    Al tramonto si accendevano 1600 apparecchi LED CAPIX con capacità video, forniti da Zumtobel, che portavano in vita l’installazione invitando il pubblico a un’esperienza interattiva. A tale scopo i singoli pixel LED erano guidati da un computer in modo da reagire in tempo reale a qualsiasi movimento. La luce interattiva animava un percorso di lettere alfabetiche seguendo i visitatori che lo attraversavano. Sono stati ingaggiati anche musicisti dell’accademia HfMDK di Francoforte e dell’Ensemble Modern che accompagnavano il percorso con i loro strumenti.

    Twinkle Twinkle
    La seconda installazione patrocinata da Zumtobel era visibile nella piazza antistante i grattacieli della Deutsche Bank. Chiamata Twinkle Twinkle, era composta da 576 barre prismiche di vetro che agli spettatori offrivano continui giochi di luce in virtù della loro trasparenza e forma dinamica. I prismi rinfrangevano la luce del giorno frammentandola in miriadi di colori che gettavano riflessi in tutte le direzioni.

    Di giorno questa struttura concentrica alta quattro metri appariva quasi immateriale, mentre di notte andava in scena illuminata da 18 apparecchi per facciate ELEVO RGB-DMX. L’originale allestimento produceva un effetto drammaturgico esaltato da un accompagnamento sonoro. Twinkle Twinkle è un progetto delle società Glasbau-Hahn GmbH, NE-AR Nixdorff Etchegorry – Architecture Research, lichtundsoehne – lighting & visual design, O-S-D – office for structural design und  studioheyhey – visual communication.

    Zumtobel. La luce.

  • 04/2014
    Azienda

    Nuova Webapp di progettazione DIMLITE

    Il configuratore DIMLITE, che esiste già come App per iPad, ora è disponibile anche come Webapp da utilizzare con tutti gli apparecchi che hanno un collegamento internet.
    Più informazioniMeno informazioni
    DIMLITE è la soluzione ideale per la gestione intelligente della luce. La nuova Webapp DIMLITE di Zumtobel è un programma di progettazione gratuito e semplice da utilizzare, destinato agli elettricisti e ai progettisti elettrotecnici.

    Il sistema DIMLITE è un semplice sistema di comando della luce ideato per semplificare l’approccio con la gestione della luce, soprattutto per le funzioni basilari quali dimming, scene di luce, gestione delle presenze e gestione basata sulla luce diurna.

    La Webapp gratuita di Zumtobel è in grado di dare una risposta immediata a domande quali:
    •    In che modo riesco a soddisfare le esigenze illuminotecniche degli utenti?
    •    Qual è l’unità di comando più indicata?
    •    Come si collegano le singole componenti?

    Come risultato l’app DIMLITE vi fornisce il circuito e l’elenco dei pezzi in formato PDF. Bastano pochi semplici passi per visualizzare il PDF:

    1. Selezionate il numero di gruppi d’illuminazione, gli apparecchi per gruppo e il segnale di comando (DALI o DSI).

    2. Specificate se si tratta di un apparecchi incassati nel quadro elettrico oppure con incasso a soffitto (sulla base del numero dei gruppi degli apparecchi d’illuminazione).

    3. Serve una gestione della luce in base alla luce diurna?

    La App è disponibile in tedesco, inglese, francese, italiano, olandese e spagnolo. Inoltre la Webapp contiene una guida pratica che spiega funzioni e attivazione di DIMLITE, oltre a illustrare i modi e le occasioni d’uso di DIMLITE.

    Troverete la Webapp su » http://www.zumtobel.com/dimlitewebapp
    » Testate subito la Webapp DIMLITE

    » Per informazioni sulla App DIMLITE per iPad andate invece su.

    Zumtobel. La luce.
  • 03/2014
    Azienda

    La nuova edizione di lightlife si dedica al design a misura di utente

    Giunta alla sua nona edizione, la rivista di luce e architettura lightlife si concentra su un design orientato verso gli utenti. È disponibile sia in forma stampata che digitale, in PDF, iOS e App Android.
    Più informazioniMeno informazioni
    “User-centered Design” è il titolo della nuova edizione di lightlife: vi troverete molte risposte al quesito di come si possa offrire agli utenti un valore  aggiunto tangibile. La rivista di Zumtobel lightlife 09 vi presenta anche:

    •    Un’intervista a Phil Libin sull’organizzazione del sapere: Libin parla di come oggi si trattano le informazioni e di cosa deve riuscire a fare la tecnologia per dare agli utenti un concreto valore aggiunto.

    •    Due studi di Zumtobel dedicati al settore dei negozi. Da essi emergono risultati sorprendenti sul comportamento e sulle preferenze degli utenti. E costituiscono una base importante per sviluppare nuovi prodotti mirati.

    •    Esempi delle conoscenze approfondite di Zumtobel, dimostrati da molti progetti di portata internazionale come il flagshipstore MINI, la nuova boutique parigina del marchio L’Occitane o il nuovo campus dell’università di Vienna.

    •    Processi cooperativi di design per sviluppare prodotti all’avanguardia come il nuovo apparecchio LED SEQUENCE.

    La versione digitale di lightlife è disponibile come App gratuita per iPad e Android in lingua inglese e tedesca, oppure come PDF in tedesco, inglese, italiano, francese e olandese.

    Cliccate qui per scaricare il vostro esemplare di lightlife 9
    » come PDF
    » come stampato

    Zumtobel. La luce.

  • 03/2014
    Azienda

    Tripla competenza nel design

    LINCOR, ARCOS wallwasher e ARCOS xpert sono i tre prodotti di Zumtobel che hanno vinto il "red dot award: product design 2014".
    Più informazioniMeno informazioni
    Quest'anno Zumtobel si aggiudica ben tre “red dot award: product design 2014”: a convincere la giuria sono stati l'apparecchio a sospensione LED LINCOR e due prodotti del programma ARCOS, vale a dire il faretto ARCOS xpert e il wallwasher lineare ARCOS LED, anch'essi in tecnologia LED. Di fatto questi innovativi prodotti vantano un design capace di adattarsi alle esigenze degli utenti.

    LINCOR, apparecchio LED a sospensione
    Il suo stile, agile e minimalista, segue lo spirito dei tempi. LINCOR è un apparecchio che misura 6 per 6 cm di sezione, un asse ideale per attraversare gli uffici. Il design sottolinea efficacemente le idee architettoniche e infatti si inserisce senza fatica in ogni tipo di ambiente.
    » http://www.zumtobel.com/lincor

    ARCOS xpert
    David Chipperfield ha firmato ARCOS, un programma di apparecchi sobri e puristi nel linguaggio, studiati per due uniche finalità: illuminare le opere d’arte nel migliore dei modi e farle vivere in maniera autentica. Il nuovo faretto LED ARCOS Xpert possiede tutte le qualità di una moderna illuminazione d’accento nei musei e rende giustizia ad ogni necessità conservativa.

    Design: David Chipperfield
    » http://www.zumtobel.com/arcos

    ARCOS LED wallwasher
    La versione wallwasher di ARCOS LED è destinata ad illuminare con uniformità superfici verticali in musei e gallerie d'arte. Sono previste due versioni, quella standard da 620 mm di lunghezza e una più corta da 320 mm. Gli accorgimenti ottici e la temperatura di colore costante dei singoli LED danno come risultato una luminosità omogenea. A dispetto dei flussi luminosi elevati, rispettivamente 900 e 1.800 lm, gli apparecchi soddisfano in pieno le esigenze conservative dei musei. L'insieme di faretti e wallwasher ARCOS permette di realizzare un impianto unitario negli ambienti d'arte.

    Design: David Chipperfield
    » http://www.zumtobel.com/arcos

    Quest’anno si sono candidati al premio 1.816 produttori, designer e architetti con un totale di 4.815 prodotti provenienti da 54 nazioni. La cerimonia di premiazione avrà luogo il sette luglio 2014 nel teatro Aalto di Essen, con una serata di gala che vedrà la partecipazione di personalità internazionali del design, dell’economia, della politica e dei media.

    Zumtobel. La luce.
  • 03/2014
    Azienda

    Da oggi etichetta energetica in PDF nel catalogo online

    A partire da questo momento Zumtobel mette a disposizione nel catalogo online i dati di classe energetica relativi a lampade o moduli LED di un apparecchio, in conformità all’ordinanza UE 874/2012. In questo modo si facilita la decisione d’acquisto in quanto la classe di efficienza energetica e il consumo della sorgente sono già dichiarati con trasparenza al di là dei regolamenti comunitari.
    Più informazioniMeno informazioni
    Dal primo di settembre 2013 sono entrate in vigore le disposizioni UE 874/2012 relative alla “etichettatura di consumo energetico di lampade elettriche e apparecchi d’illuminazione”. In base ad esse i produttori di lampade e apparecchi distribuiti agli utenti finali sono obbligati a specificare l’efficienza e il consumo energetico annuo di lampade e moduli LED in questione. In questo regolamento rientrano pertanto anche gli apparecchi d’illuminazione che integrano moduli LED.

    Una delle novità è che cambia la classificazione e cambia la “etichetta per apparecchi”. Questa deve specificare:

    •    Compatibilità dell’apparecchio con le lampade ovvero informazioni sui moduli LED inseriti,

    •    Scala delle possibili classi di efficienza energetica (CEE),

    •    Informazioni sulla CEE di lampade (o moduli LED) fornite insieme all’apparecchio.

    Importante: quest’etichetta non fornisce alcuna informazione sull’efficienza dell’apparecchio stesso.

    Da oggi trovate l’etichetta nella colonna a destra dei prodotti nel catalogo online Zumtobel. La potete scaricare in formato PDF.

    Come esempio il seguente link vi porta all’apparecchio LIGHT FIELDS evolution dove dalla colonna a destra potete scaricare l’etichetta:  » http://www.zumtobel.com/42181890

    » Cliccate qui per conoscere più informazioni sul regolamento UE 874/2012.

    Zumtobel. La luce.
  • 03/2014
    Soluzioni illuminotecniche

    Impianto LED per Levi’s a Bruxelles

    Luce di qualità superlativa, efficienza energetica più che convincente, apparecchi d’illuminazione moderni e sobri: questa la proposta di Zumtobel che ha fatto decidere al negozio Levi’s di Bruxelles di adottare un impianto interamente LED.
    Più informazioniMeno informazioni
    I prodotti scelti sono i faretti LED VIVO, i downlights LED PANOS Infinity Q e il sistema modulare SUPERSYSTEM. Gli accenti sopra i banchi di vendita provengono da apparecchi SCONFINE.

    » Cliccate qui per visualizzare foto e informazioni sul progetto.

    Zumtobel. La luce.

  • 02/2014
    Azienda

    Zumtobel Limbic® Lighting alla EuroShop 2014

    La fiera EuroShop 2014 si è svolta dal 16 al 20 febbraio a Düsseldorf. Per l’occasione Zumtobel ha presentato un nuovo studio che dimostra empiricamente le reazioni emotive delle persone a diversi scenari di luce nei negozi. I risultati di questo studio, condotto da Zumtobel insieme al Gruppe Nymphenburg, hanno come conseguenza lo sviluppo di prodotti e concezioni ideate appositamente per il commercio, tali da mettere in scena perfetta gli oggetti in vendita e da incrementare il senso di benessere dei clienti.
    Più informazioniMeno informazioni
    Sino ad oggi non si era mai indagato su quali siano i parametri della luce che hanno più effetto nei negozi e sulle scene di luce più efficaci a livello emotivo. Lo studio Limbic® Lighting dimostra che nelle preferenze di luce ci sono differenze evidenti. È emerso fra l’altro che bastano modifiche anche minime degli scenari, quasi impercettibili, per provocare reazioni assai differenti tra loro. Si deduce pertanto che allestire la luce in base ai gruppi di clientela è altamente consigliabile.

    Dai risultati dello studio si sono potuti ricavare tre profili, con caratteristiche ben distinte, cui far corrispondere un progetto illuminotecnico differenziato. I dati ottenuti evidenziano infatti che è possibile rivolgersi in modo ideale ad ogni singolo gruppo.

    » Scoprite di più sullo studio e sui suoi risultati

    Zumtobel. La luce.

  • 02/2014
    Prodotti

    L’apparecchio industriale LED CRAFT si aggiudica il “Design Plus powered by light+building

    Questo riconoscimento premia l’eccellenza di design, ecologia e tecnologia.
    Più informazioniMeno informazioni
    All’apparecchio LED CRAFT è stato assegnato il premio “Design Plus powered by light+building”.

    La giuria di specialisti ha valutato i prodotti in gara con questi criteri:
    •    Design: qualità della forma, scelta dei materiali, praticità (universal design)
    •    Ecologia: efficienza energetica, sostenibilità (attenzione per le risorse), durata
    •    Tecnologia: innovazione, funzione, qualità tecnica, integrazione

    CRAFT, degno vincitore
    Flussi luminosi fino a 28.000 Lumen per un’illuminazione industriale dai massimi risultati: CRAFT guida la luce con precisione in virtù di un’innovativa tecnologia di lenti che generano un fascio di luce stretto o quadrato. Le emissioni degli apparecchi allineati non si sovrappongono, facendo guadagnare efficienza e uniformità ad ogni impianto. Il risultato è che servono meno apparecchi e i costi d’investimento si riducono.

    CRAFT è previsto in temperatura di colore neutra (4.000 K/CRI Ra 80/88 lm/W) oppure diurna (6.500 K/CRI Ra 70/100 lm/W). Di fatto riesce ad affrontare ogni problematica illuminotecnica, che si tratti di magazzini, capannoni o fabbriche. Altri pregi di CRAFT sono la scarsa necessità di manutenzione e il dimming DALI predisposto come standard. L’apparecchio è quindi pronto per essere allacciato a un sistema di gestione e per garantire il massimo risparmio di energia e CO2.

    » Scoprite di più su CRAFT

    Riguardo al concorso
    Al concorso “Design Plus powered by light+building”, indetto dalla Fiera di Francoforte, si sono candidate 145 ditte con un totale di 238 prodotti. Ne sono stati premiati complessivamente 36.

    Il concorso “Design Plus powered by light+building” è rappresentativo dei contenuti d’innovazione portati in fiera dagli espositori. Alla light+building i prodotti premiati saranno in mostra nella hall 1.1 stand E51 per la durata della fiera, dal 30.03 al 04.04.2014. Lo stand di Zumtobel si trova invece nella hall 2.0, stand B30+B31.

    Per saperne di più sulla presenza in fiera di Zumtobel consultate
    » http://www.zumtobel.com/lightbuilding2014

    Zumtobel. La luce.

  • 02/2014
    Azienda

    Nuovo stabilimento Zumtobel per dare capacità alla crescita dei LED

    Dopo un anno e mezzo di lavori e con un investimento di venti milioni di euro è stato ultimato il nuovo stabilimento Zumtobel nella sede centrale di Dornbirn.
    Più informazioniMeno informazioni
    Lo stabilimento permetterà di far crescere ulteriormente la tecnologia LED e di ottimizzare i processi. La nuova struttura occupa 10.000 metri quadrati, suddivisi tra 2.000 metri quadrati di uffici e 8.000 di produzione.

    Competenza centrale: la produzione di lenti per LED
    Una delle competenze strategiche in cui si espande la sede di Dornbirn è la produzione di lenti per LED. Allo scopo è stato investito un milione di euro in macchine per stampo a iniezione che inizieranno a funzionare questa primavera. L’obiettivo è il consolidamento della leadership tecnologica di Zumtobel nella produzione di lenti.

    Inoltre nello “stabilimento 7” troverà posto il reparto di assemblaggio dei cosiddetti chip LED SMD. Qui saranno trasferite anche le postazioni di montaggio degli apparecchi LED. Attualmente la percentuale di prodotti LED nella sede di Dornbirn si aggira intorno al 31 percento, mentre nel prossimo anno commerciale si prevede di salire al 40 percento.

    Efficiente illuminazione LED
    L’impianto d’illuminazione del nuovo stabilimento è formato esclusivamente da apparecchi LED di marca Zumtobel. Al pianoterra sono montati riflettori industriali LED CRAFT, nel piano interrato file continue TECTON LED. Sin dall’inizio del progetto si è cercato il miglior sfruttamento possibile della luce naturale. “Visto che siamo una società illuminotecnica, va da sé che vogliamo un’illuminazione efficiente e d’alta qualità nei nostri posti di lavoro. Non solo, ma lo stabilimento diventa un formidabile showroom per i clienti di tutto il mondo che vengono qui a frequentare seminari”, sottolinea il direttore dello stabilimento Herwig Burtscher.

    Zumtobel. La luce.
  • 02/2014
    Manifestazioni

    Viaggio Luce e Architettura a Milano

    Seminario di Aggiornamento Professionale promosso da Zumtobel con gli Ordini Professionali degli Architetti della provincia di Milano

    Luce&Architettura: l'esperienza di Zumtobel a Milano. Sabato 15 febbraio 2014

    Più informazioniMeno informazioni
    Viaggio promosso da:Ordine degli Architetti delle Provincie di Milano

    Organizzazione tecnica: ProViaggiArchitettura

    Organizzazione culturale: AREA - rivista di architettura e arti del progetto

    Città visitate: Milano

    Giornata riservata agli iscritti dell'Ordine Professionale degli Architetti della Provincia di Milano.
    Vista la limitata disponibilità di posti è necessario confermare la propria presenza effettuando la prenotazione sul sito
    La partecipazione è garantita ai primi 50 iscritti. Iscrizioni al sito

    Partenza: il 15-02-2014 da Milano, Stazione Centrale di Milano, alle ore 9:00.
    Rientro: il 15-02-2014 da Milano, Stazione Centrale di Milano, alle ore 18:30.

    Crediti formativi
    Per questa iniziativa è stata avanzata al CNAPPC richiesta di riconoscimento di crediti formativi professionali (conformemente a quanto previsto dal Regolamento per l’aggiornamento della competenza professionale pubblicato sul Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia n. 17 del 15.09.13). Si è in attesa di conferma.

    Programma:

    ore 09.00 Ritrovo alla Stazione Centrale di Milano

    ore 09.30 Visita alle residenze del City Life di Daniel Libeskind (accompagnati da un membro dello Studio Libeskind).
    ore 11.30 Visita Showroom della Zumtobel e Light Lunch
    ore 14.00 Visita al Museo del Duomo, Canali Associati (accompagnati da un membro dello studio Canali).
    ore 16.00 Visita al Museo del 900, Italo Rota.

    ore 18.30 Rientro alla Stazione Centrale di Milano

  • 02/2014
    Soluzioni illuminotecniche

    Video sul primo grattacielo del mondo costruito in legno con tecnica ibrida

    Il LifeCycle Tower ONE a Dornbirn è il primo grattacielo mai costruito in legno con tecnica ibrida.
    Più informazioniMeno informazioni
    Nel video parlano il committente, l'architetto e un esperto Zumtobel spiegando l'idea di questo innovativo edificio e il ruolo che assume l'illuminotecnica.

    » Vai alla relazione sul progetto e al video

    Zumtobel. La luce.

  • 02/2014
    Prodotti

    TECTON LED ora disponibile in tutto il mondo

    Il sistema di file continue TECTON è un'autentica storia di successi: da oltre un decennio viene infatti apprezzato in più di cinquanta paesi.
    Più informazioniMeno informazioni
    Ora TECTON LED è stato certificato dagli Underwriters Laboratories (UL) e dalla China Compulsory Certification (CCC): pertanto può essere utilizzato anche negli USA e in Cina. In altre parole Zumtobel è in grado di seguire in ogni continente i clienti interessati a realizzare soluzioni con il flessibile sistema di file continue TECTON LED.

    » Scoprite di più su TECTON

    Zumtobel. La luce.

  • 02/2014
    Prodotti

    Zumtobel Masterpieces: Light in its best form. Form in its best light.

    La luce è un materiale di cui artisti e designer si servono per le loro creazioni. Zumtobel li aiuta a realizzarle. I Masterpieces nascono proprio dall’intensa collaborazione con molti protagonisti dei nostri tempi.
    Più informazioniMeno informazioni
    Sono apparecchi d’illuminazione ma anche opere d’arte ad alto contenuto innovativo. Per l’attuale collezione hanno dato il meglio: Olafur Eliasson, Zaha Hadid, Daniel Libeskind, Hani Rashid – e Zumtobel.

    Scoprite di più su questi straordinari oggetti di design
    » http://www.zumtobel.com/masterpieces

    Zumtobel. La luce.

  • 02/2014
    Prodotti

    Dati per calcolare fusibili automatici

    Zumtobel mette a disposizione i dati per calcolare i fusibili automatici relativi a gran parte dei suoi prodotti.
    Più informazioniMeno informazioni
    Li trovate online, direttamente descrizione del prodotto, e li potete scaricare. Il documento vi illustra il numero di apparecchi per ogni fusibile automatico scelto. Gli stessi dati di fusibili automatici e corrente di accensione sono contenuti anche in una scheda tecnica dedicata.

    Sicherungsautomaten

    Zumtobel. La luce.

  • 01/2014
    Prodotti

    Cinque prodotti vincono il premio iF design award

    Quest'anno i 49 esperti della giuria dell'iF product design award hanno premiato il downlight LED DIAMO, gli apparecchi del programma LED LIGHT FIELDS evolution, l'apparecchio a sospensione LINCOR, il faretto LED ARCOS Xpert e l'apparecchio industriale LED CRAFT.
    Più informazioniMeno informazioni
    Per Zumtobel il design intelligente si esprime tanto nell'estetica quanto nella funzionalità. Il team che segue lo sviluppo dei prodotti lavora in stretta collaborazione con designer di fama internazionale. Nascono così apparecchi esemplari nel linguaggio formale e perfetti nelle funzioni. I cinque premi appena assegnati ne costituiscono ulteriore riprova.

    Sono ben cinque i prodotti Zumtobel che hanno convinto in pieno la giuria dell'iF product design award. Dal 1961 ad oggi Zumtobel ha conquistato 76 premi e si attesta pertanto come l'azienda austriaca di maggior successo.

    Faretto LED ARCOS Xpert
    David Chipperfield ha firmato ARCOS, un programma di apparecchi sobri e puristi nel linguaggio, studiati per due uniche finalità: illuminare le opere d’arte nel migliore dei modi e farle vivere in maniera autentica. Il nuovo faretto LED ARCOS Xpert possiede tutte le qualità di una moderna illuminazione d’accento nei musei e rende giustizia ad ogni necessità conservativa.
    Design: David Chipperfield
    » http://www.zumtobel.it/arcos

    Downlight LED DIAMO
    L’apparecchio DIAMO piace per la sua straordinaria qualità ma anche per il design minimalista ed elegante. Sviluppato in collaborazione con il laboratorio Bartenbach, DIAMO vanta uno stile intramontabile e una luce di qualità brillante.
    » http://www.zumtobel.it/diamo

    Apparecchio industriale LED CRAFT
    Ricorrendo solo a materiali di prima qualità, a metodi produttivi d’alto livello (pressofusione di alluminio) e a un design brevettato per dissipare il calore analogamente all’effetto di un camino, Zumtobel è riuscita a mettere a punto un apparecchio LED per l’industria con una qualità e una robustezza mai vista sino ad oggi.
    Design: Arup/Stephen Philips
    » http://www.zumtobel.it/craft

    LIGHT FIELDS evolution, apparecchi LED da incasso, plafone, sospensione, parete e piantane
    I diodi luminosi inseriti nel nuovo LIGHT FIELDS evolution hanno permesso di rivoluzionarne il design. Con uno spessore di soli 28 mm quest’apparecchio assicura agli uffici un’illuminazione d’alto livello.
    Design: Sottsass Associati
    » http://www.zumtobel.it/lightfields

    Apparecchio a sospensione LED LINCOR
    Uno stile agile e minimalista che segue lo spirito dei tempi. LINCOR è un apparecchio che misura 6 per 6 cm di sezione, un asse ideale per attraversare gli uffici. Il design sottolinea efficacemente le idee architettoniche e infatti si inserisce senza fatica in ogni tipo di ambiente.
    » http://www.zumtobel.it/lincor

    Complessivamente si sono candidati al premio 2.046 partecipanti di 55 paesi, con un totale di 4.615  contributi. La cerimonia di premiazione si svolgerà il 28 febbraio nel centro BMW a Monaco.

    Zumtobel. La luce.

  • 01/2014
    Prodotti

    Miglioramenti di efficienza dei prodotti Zumtobel in sintesi

    Nel catalogo degli highlights e nel sito Zumtobel sono elencati in modo chiaro tutti i prodotti che nei mesi scorsi sono diventati più efficienti.
    Più informazioniMeno informazioni
    Da oltre sessant’anni l’obiettivo di Zumtobel è quello di trovare la luce migliore per l’uomo e per l’ambiente. Ora la tecnologia LED si è evoluta al punto tale da consentire nel giro di poco tempo prodotti molto più efficienti.

    Se volete tenervi sempre aggiornati sui prodotti Zumtobel che nei mesi scorsi sono diventati più efficienti, da oggi trovate una tabella allegata alla brochure degli highlights che viene pubblicata ogni sei mesi.

    La stessa tabella viene continuamente aggiornata nella nostra website: anche qui potete visualizzare l’elenco dei prodotti con i loro più recenti miglioramenti di efficienza.

    » Cliccate qui per visualizzare la tabella che riporta i nuovi incrementi di efficienza.

    Zumtobel. La luce.

Filtro Notizie

  • Azienda
  • Soluzioni illuminotecniche
  • Prodotti
  • Manifestazioni

Tenersi informati

Zumtobel NewsletterLasciate il vostro indirizzo e-mail per ricevere mensilmente tutte le novità dal mondo di Zumtobel.

Servizi per la stampa specialistica

Nella sezione stampa trovate l’elenco dei vostri interlocutori per richieste e comunicati stampa su prodotti e soluzioni attuali, oltre all’archivio stampa comprensivo di foto e logo.

» Vai ai comunicati stampa

Altre domande?

Grazie del vostro messaggio!

PAESE
SOCIAL MEDIA

LLP

Partner di soluzioni illuminotecniche

Più successo con soluzioni illuminotecniche professionali ed efficienti: Zumtobel informa ed assiste elettricisti selezionati qualificandoli nella materia della luce.
Vai al portale LLP

LCP

Lighting Competence Program

Il programma Zumtobel per partner progettisti elettrotecnici è ideato per sommare le vostre e le nostre competenze in modo da sfruttare i potenziali della luce e anche da semplificare il lavoro quotidiano di progettazione.
Vai al portale LCP

LDP

Lighting Design Program

Questo programma di partner Zumtobel è sviluppato specificamente per architetti che si occupano di luce e che cercano un valido supporto con informazioni di prima mano.
Vai al portale LDP
Maggiori informazioni sui programmi